your ads here

advertisement

CONOSCERE UN OLIO DI OLIVA È UN’ESPERIENZA MULTISENSORIALE

VISTA

Ogni varietà di olio presenta una colorazione tipica che oscilla dal giallo oro al verde intenso a seconda della quantità di clorofille presenti.

OLFATTO

Una modesta quantità d’olio versata in un bicchierino intiepidito dal calore delle mani, si risveglia lentamente esprimendo tutte le sue note aromatiche. È un efficace metodo per avvicinasi all’olio e inalarne le fragranze che sprigiona, arrivando a percepire molteplici odori, dall’intensità del fruttato ad un pletora di sentori: foglia, erba di fresco taglio, mandorla, carciofo, cardo, mela, erbe aromatiche.

GUSTO

Un piccolo sorso d’olio, pari ad un cucchiaino, è la giusta quantità per apprezzarne al meglio le sue caratteristiche. L’olio assunto deve avvolgere per qualche istante le papille gustative prima di essere deglutito: si possono così apprezzare note di amaro di diversa intensità, gusto legato alla quantità di sostanze fenoliche presenti, o sfuggenti sensazioni di dolce che si trasformano in un attimo in molteplici sfumature.

TATTO

L’olio va poi vaporizzato nella cavità orale aspirando con vigore aria tra i denti: potremo scoprire ulteriori qualità aromatiche e una piacevole e inaspettata sensazione di piccante che riscalda la nostra gola, anche quest’ultima sensazione è correlata alla presenza di polifenoli.